PAST PRODUCTIONS

2010 Cucinare di terra, di cielo e di mare - solo il foco puote scaldare 

 

Una gara culinaria, fra la cucina di mare e quella di cielo e terra, chi mai vincerà? Forse una giovane aiutante con un ingrediente segreto scoperto per amore.

2011 ARDENTEMENTE Giordano Bruno, tra la luce ed il fuoco

 

Una sera qualunque di un giorno qualunque un'emittente televisiva trasmette un programma su Giordano Bruno, in onda, fuori onda... ma accade qualcosa... subentra l'imponderabile a scardinare le certezze di tutti.

2011 - Pagare Pegno

 

Un Monte di Pietà un po’ surreale: addetti e priore (il gerente del Monte), accecati dall’avidità, hanno perso la loro umanità e dimenticata la funzione caritativa dell’istituzione. La situazione che ne deriva è paradossale e tragicomica, fino alla soluzione lieta del finale.

2012 FantasiMe

 

I fantasmi di questa rappresentazione sono quelli di un marinaio che si porta dietro i suoi viaggi, le sue storie e i suoi incubi. Un'atmosfera misteriosa fra incredibile e reale.

2013 Respighi - la musica che ha fatto scuola

 

Come fa un musicologo contemporaneo a intervistare un grande compositore italiano scomparso più di 70 anni fa? Semplice, va a fargli visita. Dove? Nell’aldilà ovviamente, all’ora del tè. Ne nasce una curiosa, surreale, conversazione che ripercorre le tappe fondamentali della vita e dell’opera del Maestro Ottorino Respighi, un viaggio di dantesca memoria attraverso gli anni e i personaggi di un periodo della storia denso di accadimenti epocali.

2013 Baleni e veleni - Alchimie di Colore

 

Messa in scena teatrale, ma anche rigorosa ricostruzione storica di ambientazioni, costumi e linguaggio in uso nel 1600, Baleni e Veleni, nel puro spirito della tradizionale Festa di San Benedetto, ricostruisce la bottega di una pittrice dell’epoca.

2013 e 2015 Come l'Inferno di Dante 

Voci dall'olocausto

 

Un lavoro teatrale (particolarmente indicato per le scuole) nato per non dimenticare lo sterminio e rendere omaggio alle vittime, ma anche e soprattutto per comprendere le aberranti idee che hanno permesso il diffondersi del sentimento razzista, del germe che dall’intolleranza ha condotto all’Olocausto.

La drammaturgia di Umberto Salemi, fondata su un attento lavoro di studio e ricerca delle fonti dirette (lettere e note dei deportati), ha dato vita a questo testo documentato e coinvolgente, occasione di riflessione e approfondimento per gli studenti. Quattro parti, intervallate dalla musica dal vivo, scandiscono altrettanti aspetti di questo lucido  incubo. Quattro leggii per altrettanti attori, un musicista, videoproiezioni, le testimonianze e i fatti reali, una catasta di abiti e scarpe, sono gli elementi che caratterizzano la messa in scena.

 

2013 Muri di luce

 

Il Centro storico di Taggia illuminato di luce e di storia attraverso videoproiezioni sugli splendidi palazzi di via Soleri, ma non solo, anche una mostra fotografica teatralmente l’allestita, una scenografia di splendidi abiti in stile seicentesco, composizioni floreali, una sala video e la messa in scena teatrale Baleni e Veleni - alchimie di colori. 

2014 In CorTeo in cor tuo

 

La rappresentazione teatrale prende spunto dalle leggende che davano credito all’esistenza di vere e proprie “processioni di anime dei defunti”, che nel loro cammino spesso si accrescevano, portando con sé l’anima di colui la cui ora era venuta. E’ ciò che accade al protagonista  che, colto alla taverna nel bel mezzo di una bicchierata fra amici, solo fra i vivi, vede e sente l’insolita processione giunta per prelevarlo e, con essa, si avvia.

2014 Fiabescum

Riva Ligure

 

Perché Circe trasformava gli uomini in porci e non in rospi? Come mai la casa di marzapane non se la mangiavano le formiche (nel bosco poi…)? La lampada del genio era a raggi uva o uvb? Ai sette nani piaceva Biancaneve? Merlino era più buono o più cattivo? Questi e molti altri misteri potranno essere svelati ai coraggiosi avventurieri che si addentreranno, a piedi o in bicicletta, lungo il percorso di dopo il calar del sole.

2015 - Vivendo sognai, sognando me ne andai"

 

Quest'anno il Comitato San Benedetto ha promosso un progetto che prevede una narrazione unica, dedicata al tema della guerra, per tutti i nove Rioni in concorso.

Le ambientazioni vengono collocate nel 1625, durante una delle tante battaglie della Guerra dei Trent'anni. Le truppe tabiesi, alleate della Repubblica di Genova, fronteggiano quelle franco-piemontesi, la battaglia si conclude con la vittoria dei soldati di Taggia, ma non senza un prezzo alto da pagare: la morte di un soldato. Egli torna dalla linea del fronte recando notizie di gloria, ma anche di dolore. Lungo la strada l'atmosfera che trova è spettrale, una nera malia avvolge uomini e cose, la rovina si è abbattuta sulla città e il Rione piange una giovane vittima, morta sul campo di battaglia. In questo luogo la vita e la morte si sono date appuntamento per una surreale partita a dadi, in cui tutto è stravolto, e ciò che appare, non è. Sarà così che il soldato incontrerà il suo stesso funerale.

2015 Fiabescum 2.0

Le fiabe al tempo di internet: un po' osè, un po' social, un po' bizzarre

Riva Ligure

Incanto e disincanto si rincorrono in un ottovolante fantastico che non disdegna atmosfere erotiche, grottesche, dissacranti.

Fantasia e comicità sono alla base di questo spettacolo, la cui caratteristica principale è però la rilettura in senso moderno dell'immaginario fiabesco. Ecco perché "2.0": nel tempo di internet i personaggi delle favole si presentano nel segno di  selfies, social networks e sex revolution!

Si potranno incontrare nella stessa sera Biancaneve, Ribelle, Pinocchio, il Grillo Parlante, il Principe Azzurro, la Strega Cattiva, Crudelia De Mon, Malefica, Shrek e Fiona. Sarà sorprendente scoprirli in una veste nuova, misteriosa, sensuale, ma il viaggio consentirà comunque di svelare quei valori simbolici e antichi più del tempo che le fiabe e le leggende portano da sempre con sè.

2016 Sogno di una notte di mezza estate

2016 Fiabescum 3iller 

Fiabe da paura!

Riva Ligure

2017 Fabuloso

Fiabe da paura!

Ospedaletti

Taggia

2016 - "SConcerto"

Il protagonista dell'ambientazione è infatti Michelangelo Rossi (1601-1656), genovese, violinista e clavicembalista, con Gesualdo da Venosa e Girolamo Frescobaldi tra i più importanti compositori italiani della prima metà del secolo. Il Rossi è in visita a Taggia, ospite dei Marchesi Carrega, che lo hanno invitato, in occasione del Carnevale, a tenere un concerto nella loro casa. Ma storia e fantasia, quando si incontrano, sono un po' come le correnti d'aria fredda e d'aria calda: possono nascere uragani. E così, forse per l'atmosfera carnevalesca, forse per la bizzarria della famiglia Carrega, la vicenda prende una piega imprevedibile, risolvendosi in un finale a sorpresa che strizza l'occhio alla commedia degli equivoci e soprattutto all'idea della “meraviglia” tanto cara al barocco, che con la sua arte ricercava costantemente lo stupore dello spettatore.

2017 - Fiabescum 3iller 

Tra la muffa e il mare

Pirati a Riva!

Riva Ligure

2018 - Fabuloso

Tra la muffa e il mare

Ospedaletti

Taggia

2017 - "Rauca la tosse, gli arti tremanti"

Taggia al tempo della peste

2017 - "Shaking Shakespeare"

lettura teatrale

2018 - "Por-TENTO e Medica- MENTO"

rappresentazione per San Benedetto 2018 - Taggia

2018 - Fabescum V

HarRIVA Potter

Riva Ligure - (IM)

© 2023 by THEATER COMPANY. Proudly created with Wix.com
 

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-googleplus